mostra 2009

presentazione

Tracce nel tempo
26 gennaio - 15 febbraio 2009

In seguito ad un anno di riflessione e studio sul concetto del tempo nella fase progettuale di un'opera, ho realizzato i miei primi lavori, completamente distanti dall'idea tradizionale di manufatto artistico.

Il tempo è stato per me una chiave di accesso per sperimentare attraverso pratiche manuali lente, ossessive ed altamente attenzionali come il ricamo, nuovi lavori, nuovi territori. I grandi temi universali che popolano l'arte dai suoi albori sono la vita, la morte e l'amore.
La mia concentrazione verso questa piccola e umile mostra tiene conto di quanto sopra citato, con uno sguardo più attento verso l'assenza e il vuoto. I campi di indagine che ho parzialmente esplorato, richiedono una precisa coerenza estetica, che spero di non aver violato.

"La morte è un vuoto, una mancanza idealmente rappresentata dal colore nero, la pausa e il silenzio del video, amplificano questo aspetto volutamente sordo".

Con grande umiltà ringrazio Andrea, che mi ha incoraggiato ed invitato nella sua intima e accogliente libreria e tutti coloro che negli anni mi hanno saputo stare accanto.

Susan Mohamed, è nata a Rimini nel 1982, si è Laureata presso la LABA, Libera Accademia di Belle Arti di Rimini, in Storia dell'Arte Contemporanea nel 2006.

parole libere

"Secondo un'espressione di Valèry, la sensazione è ciò che si trasmette direttamente, evitando l'espediente o il tedio di una storia da narrare. E, positivamente, Bacon non smette di ribadire che la sensazione è ciò che passa da un "ordine" a un'altro, da un "livello" all'altro, da un "campo" a un altro. Perciò la sensazione è maestra di deformazione, agente di deformazione del corpo.

(Gilles Deleuze, "Francis Bacon, Logica della sensazione". Quodlibet 1995)